La combo perfetta del commercio nel ventunesimo secolo

L

Se sei arrivato in questo articolo, molto probabilmente sei interessato ai cambiamenti in atto nel mondo delle logistica e delle consegne dell’ultimo miglio.

Ciao, sono Francesco Massimo Gallo, Ingegnere Informatico e dal 2012 sono Responsabile Logistica in una importante azienda della Grande Distribuzione Organizzata.

Il mio lavoro è diventata la mia passione, e per questo motivo ho deciso di condividere alcune informazioni con te.

In questo articolo voglio riportare alcune considerazioni che mi sembrano interessanti e che vale la pena condividere con te. La tecnologia degli ultimi decenni ci sta offrendo dei cambiamenti importanti nel nostro stile di vita e nei nostri comportamenti. Sta a noi capirne le potenzialità ed essere in grado di sfruttarle.

Chi è riuscito a capirlo in anticipo è riuscito a creare delle aziende che operano in tutto il mondo. Il movimento è ancora in espansione, ed ognuno di noi può partecipare al cambiamento.

Andiamo quindi a vedere nel dettaglio quali sono gli operatori principali del commercio nel secondo decennio del ventunesimo secolo. In questo sistema, potenzialmente potresti trovare il tuo prossimo posto di lavoro.

Si tratta di 4 elementi principali con l’aggiunta di un plus che può fare la differenza:

  • 1. Dark store e dark kitchen
  • 2. E-commerce: siti web e app
  • 3. Corriere Veloce
  • 4. Smart locker
  • (+) Algoritmi intelligenti

Dark store & Dark kitchen

I dark store e le dark kitchen sono dei locali realizzati appositamente per servire i clienti del canale online. I dark store e le dark kitchen sono dei locali chiusi al pubblico, realizzati in prossimità delle città e dei centri maggiormente popolati, così da poter garantire le consegne veloci.

Se si pensa ai grandi depositi con superfici di migliaia di metri quadri siamo sulla strada sbagliata. I dark store possono essere di dimensioni più ridotte, in quanto l’obiettivo di queste tipologie di strutture, non è garantire un assortimento vasto, ma una consegna in tempi veloci, magari anche ad un prezzo non competitivo.

Nel dark store è necessario ottimizzare tutte le attività logistiche per velocizzare i tempi di evasione e garantire il servizio al cliente.

Anche per le dark kitchen vale lo stesso discorso, magari non si tratta di cucine raffinate che offrono un menù molto ampio, ma il menù è ben fornito per garantire scelte in momenti diversi della giornata e delle stagioni. La dark kitchen potrebbe essere anche allestita in un container in prossimità del centro storico, e magari spostata durante le ore non necessarie. In questo modo si ha un risparmio anche sul costo dell’affitto dei locali.

E-Commerce

Come abbiamo visto sopra, i dark store e le dark kitchen sono chiuse al pubblico, quindi è necessario  offrire al cliente le opportunità di acquisto tramite i canali online. L’acquisto può essere effettuato tramite app, oppure piattaforme web dal pc. La creazione di un ecommerce è diventata una operazione abbastanza veloce (ed economica).

Glovo

Come indicato nell’introduzione, alcune aziende hanno già visto in anteprima questa evoluzione del commercio ed hanno realizzato delle app (es. Deliveroo, Glovo, Just Eat), le quali si sono abbastanza diffuse e permettono questo tipo di acquisto veloce. Queste aziende offrono anche il servizio di consegna tramite i rider, vediamo meglio nel prossimo paragrafo.

Corriere Veloce

Deliveroo, Glovo, Just Eat, Uber Eats, sono solo alcuni nomi di aziende che operano nel territorio italiano e nel mondo intero. Queste aziende hanno diversi modi di operare, ma fondamentalmente offrono lo stesso servizio al cliente: consegne in tempi velocissimi.

L’operatore (il rider) che deve offrire il servizio resta in attesa di una chiamata dal ristorante/negozio, si reca a ritirare la merce da consegnare, parte ed effettua la consegna al cliente finale.

Rider

Ormai è normale vedere questi rider in giro per le città con l’obiettivo di garantire le consegne ai clienti che ordinano comodamente da casa. Se invece il cliente invia l’ordine da un luogo diverso e non può aspettare l’arrivo del corriere, può richiedere la consegna in un punto di consegna, come ad esempio uno smart locker.

Smart Locker

Destinato principalmente alle persone che sono spesso fuori casa, oppure non possono ritirare il pacco al momento della consegna, sono stati realizzati gli smart locker. In questo articolo ne parlo in maniera approfondita.

Ad esempio una persona può effettuare l’ordine dal posto di lavoro, oppure mentre si trova in metropolitana. Nel frattempo l’ordine viene preparato e spedito. Il rider/corriere lascia il pacco all’interno dello smart locker indicato nel processo di checkout. Il cliente si reca nei pressi dello smart locker e digitando il proprio codice sblocca il cassetto e ritira il pacco.

Smart Locker

Gli smart locker sono attualmente diffusi nei pressi dei centri commerciali e zone con un alto numero di utenti, ma penso che si diffonderanno anche all’interno dei condomini al pari delle cassette della posta.

Visto che gli ordini vengono effettuati tramite canali online, le scelte del cliente vengono salvate, analizzate e tramite algoritmi di intelligenza artificiale e machine learning, il sistema cerca di prevedere le prossime scelte del cliente.

Algoritmi intelligenti

Se hai avuto la fortuna di fare acquisti in un negozio di quartiere, oppure in un piccolo paese, molto probabilmente il venditore dietro al bancone conosceva già i tuoi gusti, e basandosi sui tuoi acquisti precedenti era in grado di consigliarti i nuovi acquisti da fare. Stessa cosa per un negozio di dischi, oppure una buona salumeria. Se riesci a farlo ancora oggi sei ancora più fortunato.

Al mondo d’oggi è sempre più difficile avere questa fortuna, e andando avanti i piccoli negozi di quartiere sono destinati a scomparire. Per avere un comportamento simile alle proposte dei commessi, i siti di ecommerce cercano di migliorare sempre di più gli algoritmi che ti propongono articoli da comprare in base ai tuoi gusti.

Pensa agli articoli consigliati per te di Amazon. La stessa cosa succederà nelle app del quick commerce, ed oltre a consigliarti gli articoli, molto probabilmente ti suggeriranno anche il luogo e l’orario per proporre la consegna. In questo modo, oltre ad offrirti un servizio migliorare, riusciranno anche a migliorare le loro previsioni di domanda e strutturare meglio il processo logistico che deve garantire la consegna stessa.

Conclusione

Se sei arrivato fino in fondo nella lettura ti ringrazio per il tempo dedicato. Se sei alla ricerca di lavoro ti consiglio di specializzarti in uno degli elementi indicati sopra. Molto probabilmente potresti partire come rider per effettuare le consegne veloci, ma se hai la pazienza di imparare, apprendere e osservare come funziona tutto questo mondo potresti aspirare anche a lavorare negli altri ambiti.

Questi elementi non possono esistere da soli ed hanno bisogno uno dell’altro per poter portare completare le richieste del cliente.

Ti invito a seguire la mia pagina instagram @logisticait e ad iscriverti alla newsletter.

Grazie,
Francesco (seguimi su Linkedin)

Sull'autore

Francesco Gallo

Ingegnere informatico, responsabile logistica in una importante azienda della GDO dal 2012.

Lascia un commento

Francesco Gallo

Ingegnere informatico, responsabile logistica in una importante azienda della GDO dal 2012.

Restiamo in contatto

Sfruttiamo insieme la community per far crescere le nostre idee, aiutare il business e sentici meglio!

Iscriviti alla Newsletter